lorem ipsum sit dolor ans a quest for design lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. in nisl enim, placerat et ultrices id, egestas a auge. donec iaculis iaculis aliqam. donec bibendum rhoncus.

Heina e il Ghul_01
Heina e il Ghul_02
Heina e il Ghul_03
Heina e il Ghul_04
Heina e il Ghul_05

Heina e il Ghul

Nella fiaba si racconta di Heina, la figlia dello sceicco che, rapita dal terribile Ghul, il mostro di farina, è riuscita a fuggire e a tornare a palazzo. Sulla scena il cuoco di corte prepara un sontuoso cous cous per festeggiare l’evento e, danzando e cantando tra tegami e coperchi, racconta la mirabolante vicenda. Così gli ortaggi utilizzati (peperoni, zucchine, patate, cipolle) diventano via via i protagonisti di una grande avventura, finendo poi in pentola.

Lo spettacolo è recitato in arabo e il pubblico di grandi e piccini è immerso  nei suoni di un mondo linguistico in cui può comprendere le situazioni e i personaggi solo attraverso gli oggetti e le azioni dell’attore. Ognuno prova così cosa significa sentirsi straniero e, superato il disagio iniziale, può aprirsi a una percezione diversa, più emotiva e scoprire nuovi paesaggi, suoni, gesti e colori. 

La relazione tra la fiaba, la lingua araba e i suoi segni è alla base di una seconda azione scenica che coinvolge direttamente il pubblico. Qui l’attore guida gli spettatori a esprimersi in una sorta di partitura sonora e gestuale. 

Spettacolo indicato per giovani dai sette anni e per un pubblico adulto.

VIDEO SPETTACOLO

RASSEGNA STAMPA

Di / Con

Abderrahim El Hadiri

Scena

Stefano Rizzini

Didattica

Tiziana Gardoni